SCARICA SCHEDA
Marrone
Il marrone, spesso confuso con la comune castagna, ha una buccia più sottile, di color mogano più chiara e ha una polpa non divisa in segmenti dalla pellicola che si leva con molta più facilità, motivo per cui si consumano ben volentieri fresche. La forma del marrone generalmente risulta più ellittica della castagna. La polpa è più zuccherina e croccante della comune castagna e, anche se cotta, mantiene la sua consistenza più a lungo.
Stagione: Autunno Tipologia: Frutta Origine: Tradizionale
Indicazioni su come coltivare la pianta

Vuoi sapere come coltivare questa PIANTA?

  • Storia e curiosità sulla Marrone
    STORIA E CURIOSITÀ

    Il nome marrone sembra avere origini francese dove si trovano, ancora oggi, particolari cultivar delle migliori qualità. Il sapore è più dolce, probabilmente anche perchè l'albero ha requisiti più esigenti rispetto al castagno più rustico: la pianta dei marroni è meno produttiva; infatti, molte delle cultivar sono maschi sterili.




Farina di Castagne e Castagnaccio

Scarica Ricetta
Castagnaccio

PRESENTAZIONE

Vediamo insieme come fare in casa la farina di castagne per poi realizzare uno dei dolci più famosi della nostra bell'Italia: il castagnaccio. La ricetta proposta è tradizionale toscana, ma altre varianti simili sono diffuse anche in Veneto, Piemonte e Lombardia.

INFORMAZIONI

PREPARAZIONE: 35 min

DIFFICOLTÀ: Bassa

COTTURA: 130 min

DOSI PER: 12 persone

INGREDIENTI

300 g di farina di castagne

50 g di uvetta

50 g di pinoli

1 rametto di rosmarino

4 tazze di acqua

150 g di zucchero

Un pizzico di sale

Olio extravergine di oliva q.b.


PREPARAZIONE

Prepara la farina (per ottenere 300 g di farina ti serve 1 kg di castagne fresche).
1) Incidi le castagne e cuocile in acqua bollente per circa 40 minuti.
2) A fine cottura scolale e sbucciale raccogliendo la polpa.
3) Sistema le castagne in una teglia (rivestita con carta da forno) e cuocile per circa un'ora a 160° C: devono diventare asciutte e croccanti.
4) Una volta raffreddate frullale con un mixer fino ad ottenere la farina.

Prepara il castagnaccio.
1) Metti a bagno l'uvetta nell'acqua fresca per almeno 10 minuti.
2) Nel frattempo, sfoglia il rosmarino e accendi il forno (ventilato) a 180° C.
3) Setaccia la farina e aggiungi l'acqua, cerca di ottenere un composto liscio.
4) Aggiungi i pinoli; una parte tienili da parte per abbellire il dolce prima di metterlo in forno.
5) Strizza e asciuga l'uvetta; aggiugila all'impasto insieme ad un pizzico di sale.
6) Metti l'impasto in una teglia da forno (su cui avrai disposto la carta da forno) e, sopra, sistema i pinoli rimanenti, un filo d'olio e il rosmarino.
7) Inforna l'impasto per circa 30-35 minuti.


Scopri di più